Make your own free website on Tripod.com

Una specialissima selezione delle storie e delle mitologie dell'identita' Mestrepolitana

POETI MESTREPOLITANI 

Semo i Lagunablè
Chirignago blues
Semo Spacai
Poeta alcolizzato
Guardare ma non toccare
El ganzer de San Toma'
Canzone viva di Vascon Reds
San Bortolense
E doman xe el Redentor
Natale '91
Rambo de le baracche
El vaporeto
Problematiche economiche
Back to Mirano
Cocai
Semo i Lagunablè (reprise pa ta ta)



Crediti


Audio

SEMO I LAGUNABLE'

Semo i Lagunablé e de mejo no' ghe n'è da Venezia fin Scorzé: uno canta, uno sona e uno siga e nissuni fa fadiga. Gerimo a San Zaccaria a sonar in trattoria. Uno ne gà domanda': "Cossa xè 'sta musica?" Qua de mejo no' se pol o xè blues o rock'n'roll!!!. Gerimo ai Assassini a cifarse do' birrini; semo 'ndài al Mascaron a cifarse del vin bòn; co' 'sti lampi e co' 'sti toni (tuoni) tornemo casa in zenocioni. Uno sòna el chitarrin somegiandoghe a Springsteen , 'n'altro invense fa un spuntìn co' 'na bira e Axel Pitzeen. Femo gara coi cavài a chi che xé più scalmanai perchè semo i Lagunablé, e de mejo no' ghe n'è da Venezia fin Scorzé: uno canta, uno sona e uno siga e nissuni fa fadiga, uno siga,uno canta e uno sona e nissuni se spolmona..

We are the Lagunablé and there ain't no more exiciting band from Venice to Skortzeh. One is singin', one is playin', one is cryin' and we say: "Nema problema!". We were down to Saint Zack's church, doin' our stuff in a dirty ol' bar, and a borin' guy said: "What's up , boys?" This is the best we can do at all, this is blues or r'n'r. We're havin' a cocktail tour, and we're junking, and there were thunders and lightnings and we're kneelin' totally stunned. One guy is Brooce Springsteen stuntman, and the master of the Stratocaster too, while Axel Pitzeen is drinking beer and hot-dog similar sandwiches, we are crazy like horses, and, in doubt, we're in competition with them to scientifically determinate who are mostly getting excited. And we repeat and confirm: "Nema problema at all, this is blues and rock and roll.!!!"

CHIRIGNAGO BLUES

I sona a Oriago e Trebaseleghe Sud,
i se scatena co 'sto Chirignago blues;
el Chirignago blues xè quasi un sporco-blues.
No xè importante aver el sangue blu,
basta un'armonica e chitarre a canòn col Chirignago blues;

el Chirignago blues xè quasi come Blue Suede Shoes.

E da Chicago a Vedelago Est
chi sona mejo xè i Lagunablest [?!?].
El Chirignago blues lo sonemo dal Cile al Perous.

SEMO SPACAI
... non disponibili ...

POETA ALCOLIZZATO
(e tante scuse a G. Carducci, anche a nome di altri)

La nebbia agli irti colli piovigginando sale, e sotto il maestrale urla il ROCK'N'ROLL.
Sono Pascoli Giovanni alcolizzato da vent'anni
e ho scritto 'sta schifezza in stato d'ubriachezza;
se non m'inciucco prima non mi viene mai la rima
e non mi esprimo totalmente se non in balla completamente.

L' indomani, tu lo sai, qualche volta non arriva mai;
ed io già lo so che domani non vivrò.
Scia nana nah, na nanna nana nah.
Scia nana nah, na nanna nana nahhh.

Sono Giacomo Leopardi e rincaso sempre tardi:
passo il tempo in osteria per comporre una poesia.
(urlato con disperazione)
"Silvia, rimembri ancora la vita tua mortale? Ti strippavi sull' ermo colle e adesso crepi nell' ospedale."

L' indomani, tu lo sai, qualche volta non arriva mai;
ed io già lo so che domani non vivrò.
Scia nana nah, na nanna nana nah.
Scia nana nah, na nanna nana nahhh.

Sono Dante Alighieri e sono fatto già da ieri;
ho scritto 'sta canzone in stato d'allucinazione.
(con somma deferenza)
"TANTO GENTILE E ONESTA LA MIA DONNA PARE.
PER UNO SCIPPO ALLA STAZIONE L' HAN VOLUTA IMPRIGIONARE...
Sheh.

L' artista maledetto ha il successo assicurato,
il poeta è più quotato se ha il cervello devastato.
Mi han trovato stamattina disteso su una panchina;
il mio cuore s'è fermato con il fegato spappolato.

GUARDARE MA NON TOCCARE

Caldo, molto caldo l'altra sera, quando me ne sono andato sul terrazzino con una bottiglia di birra, un bicchiere ed un tramezzino. Poi, all'improvviso, suddenly, illico et immediate, si è aperta una finestra proprio di fronte al mio balcone e ne è uscita una meravigliosa bionda in minigonna, con quelle canottiere di due o tre misure più piccole di quel che dovrebbero essere per non attillarsi troppo, e a quel punto mi si è alzata la pressione

(la presiùn, the pression).

Il resto alla Vostra immaginazione (immaginasiùn, immagination).

EL GANZER DE SAN TOMA'

El ganzer de San Toma'
lu problemi no' ghe ne gà,
el se fa la barba a vivo,
el gà l'alito radioattivo,
el ganzer de S. Toma'.
Se fa el bidet col Vinavil,
se s'ciopa i brufoli col fuçil,
el panin col Lasonil,
lu se lo spalma col badil,
el ganzer de S. Toma'.
Tovajoi no' ghe ne gà,
carta da véro gà sempre usa',
se profuma la mattina con l'estratto de varechina,
el ganzer de S. Toma'.
Rancura le giòsse de sudor
e le mette nel congelator;
co' 'sto giàsso nel bicèr,
ghe fa un spritz a so' mugèr,
el ganzer de S. Toma'.
El stecadenti xè un bastòn,
se fuma le cicche de cartòn,
con un litro de raboso tira un rutto poderoso,
che vien jò tuta San Toma'
e i lo sente a San Dona',
el ganzer de San Toma'.
Tu tu turu tu PRAHH.

Saint Thomas' gondolier-helper is a rough person for a hard job. In spring, summer, winter and fall the gondoliers need certeanty, the safety of a hooking gondolas man even in the stormy weather.Vinavil and Lasonil are © trademarks. Varechina is chlorine. Spritz is a tipical venetian cocktail. Compose SPRITZ by yourselves: white wine, sparkling water or (better) seltz, Aperol © or Select © or Campari© or the hell you prefer, but don't forget the olive.

CANZONE VIVA DI VASCON REDS

SAN BORTOLENSE

Mi so' 'na marca da infarti; guarda bene chi sono io: vivo in mezzo a feste e party, so' la classica marca de San Bortolomio. Il mio vestito è appariscente, tutto pizzi, lustrini e lamé, e la mia faccia è fosforescente con tutto il trucco che sopra c'è. Pantaloni attillati, gusti molto ricercati, salopettes o gonne strette, a San Bortolo alle sette!

San Bortolomeo, San Bortolomeo, varda questo e varda queo;
a San Bortolo quanta gente che tira tardi e no' fa gnente.
( Parole addizionali - additional lyrics)

Ogni sera l' appuntamento col mio giro al monumento con la Tati e la Luana per sette sere a settimana.
Qui non si conosce l' italiano, ma solamente il venexiano,
ed in maniera molto sguaiata e con la erre arotolata: "
Me crompo i vestiti, ma de ocasion,me curo i saldi de fine stagion;
ciò, vardime questo, xéo poco béo?" Semo nel campo San Bortolomeo.

San Bortolomeo, San Bortolomeo, varda questo e varda queo;
a San Bortolo quanta gente che tira tardi e no' fa gnente.

Ehi, un momento, ci sono anch'io, so' el classico marco de San Bortolomio.
Io sono un tipo affascinante, sono magnetico e penetrante.
Mi piace far poco in generale, lo sanno tutti che il lavoro fa male;
per quanto riguarda donne e ragasse le sambortolensi per me vanno passe.
Se poi mi parlate della cultura, stare sui libri è una vera rottura: tremila volte io preferisco le tivù private e la musica disco.

(finalino simpatico e intrigante)

San Bortolomeo, varda questo e varda queo;
A San Bortolo io vado a spasso co' tanta gente che no' fa un gnente.
... e a San Bortolo io io vado a spasso co' tanta gente che no' fa un ....

E DOMAN XE EL REDENTOR

Che caldo che fa,'sta casa xè proprio un forno; ma che afa che fa, ma che sòfego gò: co'sto caldo anca el demonio farà sauna. Ma che caldo che fa, e doman xè el Redentor!Arma' de pazienza monto sòra la credenza, e co' grande stupor trovo un ventilator; taco la spina dabbasso, ma no' gira el ragazzo: xè 'na vida spanada, boia ti che fregada. Ma che caldo che fa, e doman xè el Redentor! Che caldo che fa, no'se move 'na e me vien 'na gran vogia de cassarme in piscina co'na bela bambina e de farghe i s'gianseti e po' darghe i baséti. Stanote ghe sbocio, no' gò sera' ocio e dopo magna' gò un fia' pisoca'; ma so' deventa' mato co'na spia de un mussato: el gà fato el desìo, po' el m'ha sponcia' sul da drìo. Ma che caldo che fa, e doman xè el Redentor! Che caldo che fa, so' tuto nega', e me manca el respiro, verzo tuto e ghe sbiro, ma no' serve più a gnente, sento la fine imminente e me ciapa el scagasso che me vegna un colasso. Co'sto caldo che fa morirò sofega', anca el cuor s'cioparà so' già disidrata'. Fasso l'ultimo sforzo, vado al Pronto Socorso. Fiòi cari ve avèrto: me trové all' "Umberto", co'sto caldo che fa, e domàn xè el Redentor.

NATALE '91

Ho firmato una cambiale per i regali di Natale, un assegno da do' milioni par un pér de giachettoni ed un milione cifra tonda par un forno a microonda, ghe gò fatto un pacchettino a me cugnada de Zelarino. A Nadàl xè tuti bòni, co' i se magna i panettoni, tuti pieni de creanza se i se pòl s'gionfàr la panza, i te saluda, i fa un inchìn, se ti ghe verzi el tacuìn, un regalo ad ogni parente, se no i se ofende vera-mente. Voi capite la sitazione, son diventato un barbone, son rimasto senza denari, ma gò tuti i zoghi dell'Atari ©. Per coperta un giornale, sarà freddo 'sto Natale: perché i xè tuti quanti fradèi, basta tirar fora i schèi.

RAMBO DE LE BARACCHE

So' Rambo de le baracche e nissuni me tien bota.. e nissuni me sta drio.... A SAN LIO !!! Se vado in osteria spaco tuto e vado via. Se entro dentro a un bar, po' i ghe lo toca restaurar. Co' 'na rissa el mese scorso gò intasa' el pronto socorso, so' l terrore de la cae, no' sté creder che sia bae: sora el ponte dei Stagneri s'ha appostà i Carabinieri e se prepara la Polizia............IN MERCERIA . A pranzo e colazion tre galine e tre cappon, e quando che vien sera me magno un' oca intiera, e se gò ancora fame me ingosso de salame, e se tuto no' me basta me impegnisso co' la pasta; l' appe-tito vien magnando, magnaria anca dormendo: so' la fogna de la cale... A SAN STAE !! Se vado in giro a pìe, vado a Trento e torno indrìo. Se vado in bicicletta, 'rivo a Roma in un' oretta. Se vogio un fia' nuar 'rivo in Istria per via mar e nisuni me pol negar, so' una.... SUPERSTAR: so ' Rambo de le baracche... e nisuni me tien bota... e nisuni me sta drio... INCAORIO uuuuuuuhhhh!!!!

EL VAPORETO

PROBLEMATICHE ECONOMICHE

Dàme i schéi, dame i schéi che t'ho impresta'.
Se ti vòl che stémo amighi, dàme i schéi che t'ho impresta'.
Ti me gà dìto che i te serviva par magnar, ma ombre e cicheti ti xè 'nda' a destrigàr.
E ti te fa bèo col vestito nòvo, ma ti scantini quando che te trovo;
dàme i schéi, dame i schéi che t'ho impresta'.
Se ti vòl che stémo amighi, dame i schéi che t'ho impresta'.

- Segue un vivace scambio di battute tra due amici, o presunti tali,
che cercano di risolvere i loro problemi del 4° livello.

E ricordiamo che il 1° livello è quello mondiale, il 2° è quello nazionale, il terzo è comunale, il 4° è parrocchiale.-

Ti gà le case che sta sul Canal Grande, ma ti gà ipoteche sule braghe e anca sule mudande.
Dàme i schéi, dame i schéi che t'ho impresta'.
Se ti vòl che stémo amighi, dame i schéi che t'ho impresta'.
No' te vogio più veder, ti e chi t'ha incarta'.
C A N C A R O S O ! 

BACK TO MIRANO

Tornavo a Miran co'n'auto de seconda man, e all'altezza del distributor se gà rotto el carburator.
La marmitta sbregada façeva casìn che i me sentiva fin a Zelarin.
Gò tira' su con l'autostop un vecio chitarrista rock.
(Titanium fingers solo)
E l'autoradio rubada, volume a canòn, che i me sentiva fin a Marcon,
me gà ferma' co'n'una man 'n armonicista a Trivignan.
(The Niterider harp solo)
Tornavo a Miran co'n' auto de seconda man, e la giornada xè bona perché se canta, se bala e se sona, ev'rybody say:
Back to Mirano, back to Mirano
e la giornada xè bona perché se canta, se bala e se tacona.

(quanno ce vo', ce vo'!!)

Back to Meerhan is the hero come-back song, it is the liberate-your-souls-road-song. Nothing more, nothing less. If you had already read, even in ancient times, the Homer masterpiece, the Odissey, you can perfectly catch the mood of this piece. There is a moral philosophy in this composition. We say: They can steal your money, your wife, your car, your Hi-Fi system, your condoms, your cheese cream, your black sun-glassess, your black suit of clothes, but, but, but there is only one thing hey can't take it away: that's ROCK'N'ROLL.

COCAI

Sémo i cocài, sòra 'na bricola sémo petài,
vardemo le barche de tuti quei ch'i va in barena a caragoi.
Magnemo sòpa de peoci (cozze), con cape sante gò e canòce (cicale di mare),
con contorno de panòce (pannocchie di terra).
Le cocàe incocaìe incoconemo co le schie;
co'na terrina de fasiòi se sentimo very O.K. .
Sémo stonài, senti che sighi da sbusài;
e i Rolinstons se li tachemo sui kujons a P.ta Sabbions.
Sémo i cocài, volemo sòra el vaporetto,
volemo sòra i marinai, tiremo schitti da mezo etto.
Sémo tuti vaccinài contro la spusa dei canài:
dal bricolon sentìmo tuta la spusa dele fogne de Calcutta.
Proprio come i Teddy-boys, se tatuémo do' rusiòi
(uno sul bicipite ed uno in zona pelvica),
e gavémo anca i giubboni de curame de piccioni.
Sémo i cocài, sémo soltanto un fia' stonài,
ma fra tuti i animali, sémo simpatici più che mai.
Cra Cra.......

SEMO I LAGUNABLE'... pa-ta-ta ...

... reprise ...